• Pubblicata il:
  • Autore: Tuttofree2@libero.it
  • Pubblicata il:
  • Autore: Tuttofree2@libero.it

Sensations

le 21.30 di un venerdì autunnale. Il bar e' molto affollato, ci sono persone adulte di tutte l'età' e ceto sociale. Scorre il gin tonic, la birra, qualche caffè', poco altro.
C'è' ressa, confusione ed una musica lounge di sottofondo ripetitiva ed ipnotica.
Siamo in centro, si respira un'aria frizzante, gente elegante, viva, idee, sensazioni, brio.
Ci sono scollature, tacchi alti, molte donne sono uscite da poco dagli studi privati, dagli uffici, ancora non hanno avuto tempo di cambiarsi d'abito. Lo faranno dopo, per la cena, il dopo cena e forse la notte. Gli uomini anche loro, in cravatta, abito scuro, qualcuno più' alla moda con cappellino in cachemire, montature appariscenti, foulard. Non si fuma, non qui.

Elisa e' qui. Elisa ha 27 anni, laureata in economia, lavora presso lo studio X come consulente del lavoro e gestione dei rapporti con Aziende clienti. Ha una figura snella, capello castano chiaro, lungo, sin dall'infanzia il suo vezzo principale. Occhi nocciola, intensi, luminosi con delle ciglia meravigliosamente folte. Il viso si magro ma delicato senza protuberanze o spigolature invadenti.
E' una bella ragazza ex ginnasta ballerina ed e' naturalmente elegante nel portamento.
Veste spesso in tailleur, adora il tacco almeno 10 rigoroso. Le uniche scelte esuberanti possono essere nei colori dei collant oppure per qualche borsa, di marca, quasi sempre.
Stasera era superlativa.

La guardano certo. Lei lo percepisce. Le piace essere ammirata,anche con insistenza. Non e' tra quelle che disdegna o si scandalizza per uno sguardo prolungato. Provocare piacere, non le dispiace.

Ha avuto sempre mille corteggiatori. Sin da piccolina Il suo primo ragazzo, l'ha inseguita per tutto il liceo. Ha penato per un bacio. Poi un altro e solo in quinto la notte dei 100 giorni ha meritato qualcosa in più'. Lo ha fatto morire appoggiato alla balaustra del vecchio palazzetto con i pantaloni calati sul pavimento. Strabuzzo' occhi ed anima all'apice di quel lavoretto. Sorrise al ricordo.
Non lo ha più' visto. Nemmeno sui social.

Sorseggiava il suo drink, in compagnia di Laura e Marco. Fedeli compagni di lavoro e del tempo libero. Forse erano anche amanti i due.
Carini e simpatici. Dei veri amici. Lui sembrava anche gay. Almeno nei modi gustosissimi ed eleganti.

Ridevano e scherzavano. Gli argomenti sempre gli stessi. Spassosi ma ripetitivi.

Si alza, dice di andare in bagno. A fatica si fa largo tra i tanti corpi in piedi. Ciaooo carissima, ciao tipo che non conosco, ciao che palle questo, ciao guarda chi si rivede. Poi ecco la porta della toilette.

Poggia la mano sulla porta........ed i suoi occhi vengono catturati da una figura poco distante. Un uomo alto, moro, ombroso e tutto sulle sue. In maniche di camicia, da poco sbottonata, pantalone grigio, giacca adagiata sullo schienale di una poltroncina.
Aveva un braccio sportivo, una leggera peluria che fuoriusciva dalla manica arrotolata. Il petto sì comprimeva sulla stoffa e faceva risaltare tutta la sua procace virilità'.
Aveva i lineamenti forti, marcati. Leggermente incolta la capigliatura nera e riccia.
Bellissimo. Misterioso.

Non ci fu tempo, non un motivo plausibile. Lei non si mosse oltre e lo fisso'. Non si fa, non e' da lei.
Lui non si sorprese ma distolse lo sguardo dal vuoto e la fisso' anch'egli.
Mille istanti di silenzio. Un'energia crescente, soffocante, oltre ogni imbarazzo.
Lei si sorprese ma sentì' trasalire in se un fuoco. Vampate miste ad emozioni ed umori.
Non seppe come ma lui fu lì di fronte.
Si guardarono.
Si fissarono a pochi centimetri.
Si baciarono. Più' e più' volte.
La bocca di quell'uomo sembrava fatta di burro zuccheroso. Piacevole come nessun altro.
Piena e possente fu dentro la sua.
Si unirono tra umori e liquidi intensi. Speciali.
La mano di lei fu sopra la patta di lui, con vigore e senza censure. Scandalosamente evidente.
Senti' entrambe le mano di lui investigarle i glutei, dentro i collant.
Poggiati alla parete, non ci furono più' limiti.
Convulsamente il ventre di lei si sbatteva contro il suo. Lo sentiva, crescere.
Si inumidì lì', tanto. Lo voleva.
Lo strinse ancora, lo maneggio' sopra la stoffa.
Poi lui, dentro la mutandina la fece trasalire di piacere. Piano, lentamente, con un dito, due, poi di più' ed ancora di più'.
Fu completamente bagnata e sconvolta.
Lo voleva, lo voleva adesso.
Scivolarono nella toilette. Dentro il piccolo bagno.
Da sopra il water, iniziarono a denudarsi quanto sufficiente ad andare oltre.
Presa per i fianchi, contrastata al muro, allargo' tutta se stessa.
Senti tutto il suo ardire dentro di se.
Si strinse a lui e lo volle tutto. Tutto.
La penetrò' violentemente senza soste.
Lei gemeva e godeva immensamente.
Fu così per un po' per poi girarsi.
Spalle al muro, piegata il giusto.
Continuo' ancora da dietro.
Sotto e poi li....si li. La prese anche li.
Non lo aveva mai fatto. Lui invece si prese anche quel luogo proibito.
Le piacque forse ancora di più'.
Le piacque la situazione, essere l'oggetto di tanto piacere.
Lo fece fare, senza replicare, senza ribellarsi.
Si senti schiava del suo volere e del piacere che provava.
Grazie, grazie uomo speciale.
Mio Padrone, mio principe, mio misterioso.
Non seppe quanto intensamente il piacere la pervase. Forse un'eternità.
Lui esplose tutto se stesso...su di lei. Lungo i fianchi, sul ventre.
Grazie........stupendo.

Lui si adagio' nell'altra parete. Riacquisto' forze e fiato. Lei invece si abbandono' senza più' domandarsi alcun che.
La più' bella scopata della vita. Si scopata.
Non e' elegante ma così' andava descritta.

Non ci fu un poi. Un dopo. Nulla.
Lui scomparve. Non fu gentile. Non fu il principe delle favole che poi ti sposa.
Non e' questo il punto.
Fu solo una cosa....immensamente speciale.
Per me speciale.

Emotiion FLO

Vota la storia:




30/10/2014 21:12

max

Si,tu esperienze lesbiche,con la jolie immagino....

30/10/2014 16:06

paola34

nella tuas immensa ignoranza, max, tu pensi che una donna etero non puo esprimere giudizi positivi sui gay perche se li fa viene scambiata per un gay! Per te si che ci vorrebbe hitler ! solo per quelli come te davvero ignoranti e bigotti! Chiaramente secondo la tua teoria una donna bsx non puo difendere gli omosessuali o le lesbiche !! MA quanrto sei ignorante! Io ho auto esperienze con lesbiche e mi e piaciuto molto! NOI bsx siamo esseri umani normali come lesbiche , gay e etero!! Tu dovresti fare un trapianto di cervello!!!!

29/10/2014 18:48

max

mi sa proprio che c'ho preso ....questa paola34 non è una donna ma un altro CULA' ...già interviene criticando tutto e tutti con un modo di scrivere alquanto sospetto e ora tira a mano i gay anche in questi commenti nessuno li ha nominati!! Tu cosa di Camillo 2,siamo di fronte all'ennesimo errore di Hitler?

28/10/2014 10:23

paola34

flavio lei e libero di dare i giudizi che vuole ! io semplicemente dico che tanti maschi che vengono in questo sito sono abbastanza patetici e troppo fantasiosi nei loro racconti! Lei si faccia pure delle seghe che non c e' niente di male! IO non gudico quello! e poi e la mia opinione, non e detto che sia la verita di dio! Poi mi spiega lei perche' tollera certi commenti sui gay! IO son una donna etero, ma non capisco perche certi uomini debbano leggere racconti gay costantemente e poi insultare gli autori in quella maniera! Io perlomeno vi prendo per il sedere con poca rabbia e tanta ironia, quando leggo racconti che non apprezzo o che mi fanno sorridere!

27/10/2014 22:12

Flavio

Si almeno però' sono coerente con il posto...Lei cos'è' docente di filosofia e sta sviluppando una ricerca sul comportamento dei segaioli?.....no perché' pensavo servisse a questo il sito....buonanotte favaa

27/10/2014 14:40

paola34

credo proprio che un vero segaiolo e ebete sei tu flavio!

27/10/2014 13:42

Flavio

Che miti!. Ragazzi io più' leggo storie e dopo commenti in fondo e più' mi accorgo che la mamma dei GRULLI e' sempre incinta. Io cerco storie eccitanti di sesso in questo sito...e trovo professori d'italiano, psicologi, esperti di comportamento, ecc... Ma andate a farvi le seghe e non rompete i coglioni.....

24/10/2014 16:21

Cosy

Questo lavoro di fantasia mi pare scritto decentemente. Il titolo è una stronzata perché Sensations, il titolo è italiano maccheronico (Inglese = feelings - francese = sentiments). Ma non ti scoraggiare...

21/10/2014 23:17

anonimo

fatti meno canne! che cazzata!

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!