• Pubblicata il:
  • Autore: Mario
  • Categoria: Racconti orge
  • Pubblicata il:
  • Autore: Mario
  • Categoria: Racconti orge

Compleanno trasgressivo

Buon giorno a tutti, vi voglio raccontare questa bellissima esperienza che ho vissuto in prima persona, ero andato al compleanno di una collega di lavoro che da poco tempo aveva comprato una casa in campagna molto grande e aveva deciso di festeggiare organizzando una pranzo a base di carne ai ferri... era una cosa all'americana dove una persona cucinava tutto il pomeriggio mentre gli invitati mangiavano, parlavano e si divertivano. Io ero arrivato con una nostra amica in comune che abitando vicini avevamo fatto la macchina, era tutto super organizzato, avevano addirittura preso in affitto una spinatrice di birra e vino self service dove chi voleva si poteva servire da solo, quel pomeriggio c'erano un sacco di invitati, molto dei nostri colleghi di lavoro, amici della festeggiata e del moroso della festeggiata e una trans anch' essa amica che abbiamo in comune... era tutto perfetto, si rideva e si scherzava e si mangiava, a metà pomeriggio ormai il grado alcolico era a livello, io iniziavo ad avere la mente ofuscata e il mio lato suino stava prendendo possesso del mio corpo, in più la ragazza che era venuta con me essendo bisessuale stava marcando stretto la trans invitata alla festa, quest'ultima non disdegnava e io ero il terzo forse incomodo che le assecondavo ascoltando e annuendo alle porcate che si stavano dicendo, erano partite con battutine maliziose di poca importanza tanto per rompere il ghiaccio, da li erano passate a discorsi di sesso, tipo qual'era la loro posizione preferita, se nei pompini ingoiavano e via dicendo, io ero imporconito che la metà bastava e quando hanno iniziato a toccarsi le tette per vedere chi le aveva più grandi avevo gli ormoni che stavano per esplodere, il cazzo duro e mi sarei scopato sia una che l'altra. Dopo un'oretta che stavano prendendo confidenza mi vedo che si appartano dentro casa con la scusa di andare in bagno, avevo capito che volevano imboscarsi a fare delle porcate e incuriosito dopo poco mi sono addentrato anche io, una volta arrivato al bagno non c'era nessuno ma sentivo un gemire quasi soffocato, quello era l'indizio che dovevo seguire se le volevo trovare.... erano propio loro due, si erano imbucate nella camera degli ospiti, la trans stava inculando a pecorina la mia amica che godeva come una matta, per non fare troppo rumore si era messa le mutandine in bocca, io vedendo una scena del genere non potevo non toccarmi e avevo iniziato a farmi una sega mentre le guardavo scopare, ero talmente preso che nel segarmi avevo preso contro la porta che inavvertitamente si era mossa attirando la loro attenzione, mi avevano beccato in piena masturbazione col cazzo in mano, la trans mi fece cenno col dito di entrare, io senza farmelo ripetere mi sono avvicinato a loro sostituendo le mutandine con il mio cazzo.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!